Posts filed under ‘Batti Cinque’

Batti Cinque

1998 Zecchino d’oro

Federica D’ Andrea
(Emilio Di Stefano – Gianfranco Fasano

mi han detto che il pallone
con cui gioco
la domenica mattina
forse e’ fatto da un bambino
un bambino come me
si’ si’ purtroppo e’ cosi’
e pure le mie scarpe
quelle nuove
quelle tutte colorate
con le luci incorporate
che piu’ belle non si puo’
forse si’ forse no
chissa’ se tutti i miei giochi
elettronici i tuoi pelouches
e tutte le mie bambole
sono fatti da bambini
di un paese lontano
dove il cielo
si confonde con il mare
se e’ cosi’ non si puo’
quattroquarti di silenzio
per ricordare
chi e’ piu’ in la’
oltre i monti ed il mare
c’e’ chi ha solamente
un sogno di felicita’
quattroquarti di silenzio
per chi una voce non ce l’ha
un silenzio perche’ forse
meglio di me puo’ dar voce
alla voce del cuore
quest’ istante e’ per te
solamente per te
batti un cinque
da lontano con me
raccontare di te
e dar voce alla voce del cuore
quest’ istante e’ per te
solamente per te
batti un cinque
il piu’ forte che c’e’
vorrei chiamarti amico
perche’ certo come me
ci correresti
dietro a quel pallone
e forse nei tuoi sogni
anche tu somigli a me
saresti tu a segnare
tu il campione
mi insegneresti
come si puo’ vincere
in certi giochi
nuovi di elettronica
diventeremmo amici
com’e’ bello che sia
perche’ un bambino
vive in allegria
oh oh oh
oh oh oh
oh oh oh ssst
quattroquarti di silenzio
ma dopo batti un cinque vai
sara’ un ponte grande
intorno al mondo
ci fara’ incontrare
in tutte le citta’
batti cinque batti un cinque
per dire a tutti che ci sei
che hai diritto anche tu
a un domani anche tu
come tutti i bambini del mondo
che il domani e’ di tutti
e’ il futuro del mondo
e il futuro ha bisogno di te
batti un cinque anche tu come
tutti i bambini del mondo
perche’ il tanto lontano
oltre i monti ed il mare
il lontano
e’ a due passi da qui
batti cinque batti cinque
il lontano
e’ a due passi da qui

Wikitesti

September 29, 2010 at 6:16 pm Leave a comment


Categories