La Befana Trullallà

January 5, 2013 at 3:25 pm Leave a comment

by Gianni Morandi

Trullalà Trullalà Trullalà.
La Befana vien di notte
Con le scarpe tutte rotte,
Con la calza appesa al collo,
Col carbone, col ferro e l’ottone.
Sulla scopa per volare.
Lei viene dal mare.
Lei viene dal mare.

E la neve scenderà
Sui deserti del Maragià,
Dall’Alaska al Canadà.
E partire lei dovrà
E cantando partirà
Da ciociara si vestirà,
Con il sacco arriverà,
La bufera vincerà.
E cantando trullalà,
La Befana arriverà.
Trulalla’ Trullalà Trullalà.

Un bambino, grande come un topolino,
Si è infilato nel camino,
Per guardarla da vicino.
Quando arriva la Befana
Senza denti
Salta, balla, beve il vino.
Poi di nascosto s’allontana
Con la notte appiccicata alla sottana.

E un vento caldo soffierà
Sui deserti del Maragià,
Dall’Alaska al Canadà.
Solo una stella brillerà
E seguirla lei dovrà,
Per volare verso il nord
E la strada è lunga
Ma la bufera vincerà.
E cantando Trullalà,
La Befana se ne va.
E cantando Trullalà
Truallalero Trullalà
Trullalà Trullalà Trullalà

Advertisements

Entry filed under: .it, .lyrics, .song, .video, Gianni Morandi, La Befana Trullallà. Tags: , .

La Befana vien di notte La Befana

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Categories


%d bloggers like this: